Destini in discesadi Mariaflora Sartor (Mondo Golem)

Trama:
Esistono davvero famiglie felici? Probabilmente no, ma alcune
famiglie sembrano condannate dalla nascita alla sofferenza.
Questa è la storia della famiglia Sartor, di un uomo che non è
mai stato ascoltato e visto, che si è rifugiato nella rabbia. Di una
donna che non è mai riuscita a dire “Adesso basta”, a chiedere
aiuto.
Mariaflora ricostruisce romanzando il passato dei suoi genitori,
le costellazioni dei destini in discesa dei suoi cari e ci offre uno
scorcio fedele del loro matrimonio, della sua infanzia e
giovinezza. Un libro catartico, attraverso cui una figlia riesce,
nonostante tutto, a superare le violenze del padre e l’impotenza
della madre e perdonare.
Ma perdonare non significa dimenticare. E Mariaflora lo dice
forte è chiaro: “Se ti ha picchiato una volta, lo farà di nuovo.
Chiedi aiuto e scappa più lontano che puoi. Se ti viene voglia di
picchiarla, hai un problema molto serio che rovinerà la tua vita
e quella di chi ti sta accanto. Chiedi aiuto prima di metterle
addosso anche un solo dito”.


Autrice:
Mariaflora Sartor è nata e vive a Torino. Dopo essersi laureata in Lettere moderne e aver conseguito un
master in PNL si è occupata per molti anni di formazione, soprattutto su temi inerenti la comunicazione e le
tecniche di vendita. Ha sempre avuto una forte predisposizione per il sociale e ha fatto parte di diversi gruppi
di volontariato; negli anni Ottanta nei primi centri di accoglienza per stranieri, poi con gli anziani e infine
con persone senza fissa dimora.
Destini in discesa è la sua prima opera letteraria e narra in prima persona la propria esperienza di vita.


Curiosità:
Alle donne vorrei dire che se sono state picchiate una volta, questo è solo l’inizio, quindi devono scappare il
più lontano possibile e chiedere aiuto. Agli uomini violenti vorrei chiarire che questi comportamenti
porteranno solo effetti devastanti nelle loro vite: devono e possono farsi aiutare per cambiare. Ai figli oltre
alla mia vicinanza vorrei rammentare che i tempi sono cambiati e possono venire supportati dalle istituzioni.
Auguro loro di riuscire a perdonare i genitori così come ho fatto io.


Ufficio stampa Golem Edizioni
ufficio.stampa@golemedizioni.net
Piazza De Amicis, 80/D, 10126 Torino TO

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...