Ciauru d’amuri di Christy C. e Roberta Damiano

CIAURU D’AMURI
 
 
Titolo: Ciauru d’amuri
Autore: Christy C. e Roberta Damiano
Editore: Self publishing
Genere: Contemporary romance, Second chance
Formato: Ebook € 2,99 – Cartaceo € 10,99
Data di pubblicazione: 25 maggio 2022
 
Disponibile su Kindle Unlimited
 
Trama:
 
Azzurra stanca dei mille sotterfugi, delle attese infinite, del suo cuore sofferente, coglie l’attimo e si getta per dispetto tra le braccia di un bel siciliano.
L’aria estiva, il bel panorama, il caldo, i profumi del luogo e il romanticismo di quelle serate d’estate faranno da contorno a questa storia nata così, dall’emozione di un momento, da un’attrazione che sembra essere irresistibile…
Il siciliano riuscirà a rubare il cuore di Azzurra?
 
Biografia Roberta
Roberta Damiano nasce a Pantelleria nel 1991. Appassionata lettrice in quanto ama le sensazioni e le emozioni che trasmettono le parole. Forse è grazie a questo che da qualche anno ha scoperto il piacere della scrittura dando origine nel 2014 al romanzo fantasy La Leggenda del Lago di Kraos. Mesi dopo la pubblicazione divide il suo tempo tra la stesura di Un Amore D’AltaModa, primo volume della serie L’amore è un sogno, e gli studi per qualificarsi e successivamente specializzarsi in ambito Estetico nel 2016. Negli anni successivi pubblica Un Amore di Farfalla e Un Amore di Pasticcino, nel 2019 pubblica Il Carillon di Bharatajan, nell’agosto del 2020 pubblica L’ultima Meta e nel 2021 La Mia Meta con la Ode Edizioni, nello stesso periodo pubblica anche una novella natalizia Christmas Ciock.
 
Biografia Christy C.
Scrivere è sempre stato il suo sogno nel cassetto ma solo nel 2018 ha trovato il coraggio di pubblicare “L’amore ancora esiste” e da lì non si è più fermata. Amante dell’amore e del cioccolato continua a sognare a occhi aperti con una barretta in mano e la penna nell’altra. La penna sì, serve perché scrive rigorosamente a mano per poi trascrivere tutto al computer. Ciò che ama di più, dopo le sue figlie, è donare un sorriso e fare sognare le sue lettrici. Nel tempo ha pubblicato Christmas Fairytale nel 2020, Tienimi con te e Christmas Dream nel 2021 e nel 2022 pubblica Black Soul con la Blueberry Edizioni.
 
Estratto breve
È la mia sorgente di vita, come il cactus saguaro che in caso di siccità sai che è l’unica fonte dove si può trovare dell’acqua al suo interno da bere.
È la mia isola felice, il posto dove vorrei poter sempre stare.
 
Estratto lungo
 
Mi avvicino ad ammirare il fondale ricoperto di sassi più o meno grandi e so già che mi slogherò una caviglia, ma sono troppo curiosa di andare in esplorazione dell’isola e di scoprire se è realmente così bella, tanto da averne preso il nome.
«Non ti preoccupare per me, riuscirò a non farmi troppo male.» Gli sorrido, poco convinta, facendogli l’occhiolino.
«Vieni, mia splendida Zagara, tieni stretta la mia mano.» L’afferro come fosse la mia àncora di salvezza ed effettivamente un po’ lo è. Immergo i piedi nell’acqua fresca e lentamente seguo i suoi passi che mi guidano verso la collinetta rigogliosa e di un verde intenso, incorniciata da piante tropicali e da un fascino esotico che ti lascia senza fiato.
Data l’ora e il troppo caldo ci sono poche persone che si addentrano all’interno dell’isola. Non so spiegarmi come mai, ma siamo sempre fortunati. Nei luoghi in cui andiamo come per magia non c’è mai nessuno.

More than a hat trick di Len McCabe (O.D.E. Edizioni)

Titolo: More than a hat trick

Autore: Len McCabe

Editore: O.D.E. Edizioni

Genere: Contemporary romance

Pov: 1 persona alternato

Prezzo ebook: € 2.99

Prezzo cartaceo: € 12.99

Data pubblicazione: 25 maggio

Pagine: 350

Serie: no

Autoconclusivo: sì

Sinossi: Graham “Thunderbolt” Stanton è il capitano della squadra di hockey, uno dei ragazzi più popolari della scuola. Le sue giornate sono piene, passate con i suoi compagni di squadra e amici fra studio, hockey e divertimenti. Attraente e seducente non ha problemi ad avere tutte le ragazze che vuole. Eppure è irrequieto, sente che nella sua vita manca qualcosa.

Reese Hartam ce l’ha fatta! Finalmente è al college, pronta alla vita universitaria da studentessa modello. Timida e riservata, osserva più che sperimentare. Fino a quando qualcosa cambia e inizierà a vivere tutte le sue prime volte.

Quando una fata si scontra con un fulmine l’amore diventa magia e niente è più impossibile.

Estratto:

Noi non siamo un qualcosa di confezionato, siamo unici e singoli, non ci sono altre come te o altri come me. E nessuno ha il diritto di dirci come vivere la nostra vita.

II estratto

«Perché sono strana, perché non posso darti quello che ti darebbe una ragazza normale» risponde sicura.

«Se fossi stanco della normalità? Se avessi bisogno di stranezza?»

Biografia:

Lettrice compulsiva per scelta, narratrice per scommessa, sono riservata, timida e introversa.

Leggo di tutto, anche le etichette dei prodotti se non ho altro a portata di mano, ma da innamorata dell’a-more, i romanzi sono sempre stati la mia passione.

Leggere è conoscenza… si scoprono mondi diversi, usi e costumi, luoghi.

Collaboro con un blog per cui scrivo recensioni

Mi trovate su Instagram come Len_McCabe

Donna

Donna

Tu sei una persona speciale,

sei un prezioso opale.

Sei coraggiosa, forte e leale,

per la società sei fondamentale.

Però sei sottovalutata,

spesso, donna, vieni screditata,

del rispetto sei privata,

a volte vieni picchiata e violata.

Donna, ricordati del tuo valore,

non lasciarti abbattere dal dolore,

a nessuno sei inferiore,

riempi la tua anima di colore.

Copyright Nadia Arnice

Tutta colpa di un caffè con panna di Geronimo Stilton (Piemme Junior)

Non so se voi soffriate il mal di mare, io sì. Io soffro il mal di mare, il mal d’auto, il mal d’aria. Prima di tutto cominciano a ronzarmi le orecchie, poi mi viene da sbadigliare, quindi mi si incrociano gli occhi, infine mi viene la nausea, e il mio colorito passa da una sana tinta grigio topo a colorini sempre più improbabili, fino a diventare pallido come una mozzarella.

Pag. 64

Sono io! Sono un tipo, anzi un topo, piuttosto distratto, con la testa tra le nuvole… Dirigo una casa editrice, ma la mia vera passione è scrivere. Qui a Topazia, nell’isola dei Topi, i miei libri sono tutti bestseller! Ma come, non li conoscete? Sono delle storie da ridere, più tenere della mozzarella, più gustose del groviera, più saporite del gorgonzola… proprio storie coi baffi, parola di Geronimo Stilton! Età di lettura: da 6 anni.

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Tutta colpa di un caffè con panna” di Geronimo Stilton. Ennesima storia appassionante del topo più famoso al mondo.

Sono un tipo, anzi un topo, piuttosto distratto, con la testa tra le nuvole… Dirigo una casa editrice, ma la mia vera passione è scrivere. Qui a Topazia, nell’isola dei Topi, i miei libri sono tutti bestseller!

Le mie figlie sono delle grandissime fan di Geronimo Stilton, questo volume è davvero molto divertente e ironico. Le illustrazioni molto belle e originali.

Ho una libreria piena di libri del famoso tipo, anzi topo, e non so più dove metterli! Quindi posso solo assegnare 5 stelle e consigliarlo a tutti i lettori più piccoli!

PUNTEGGIO 5/5


Dettagli prodotto
Editore ‏ : ‎ Piemme; 2° edizione (18 agosto 2015)
Lingua ‏ : ‎ Italiano
Copertina flessibile ‏ : ‎ 128 pagine
ISBN-10 ‏ : ‎ 8856645785
ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8856645781
Peso articolo ‏ : ‎ 180 g
Dimensioni ‏ : ‎ 14 x 1 x 18 cm
Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 24,138 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)n. 177 in Humor per bambini (Libri)
n. 187 in Frullatori (Casa e cucina)
n. 2,608 in Letteratura e narrativa per bambini (Libri)

Per sempre in un abbraccio di Chiara Lenzi (Blueberry Edizioni)

Titolo: Per sempre in un abbraccio

Autrice: Chiara Lenzi

Genere: Romance Contemporaneo

Tipologia: Autoconclusivo

Uscita: 20 Maggio 2022

Prezzo: promo a 0,99 poi 2,69 euro

Casa Editrice: Blueberry Edizioni

Pagine: 271 circa

Penelope Sartori è una ragazza semplice, appassionata di numeri, dell’ordine e della precisione. Sogna di lasciare il suo piccolo paese in campagna per trasferirsi a Milano e studiare Economia e Finanza all’università. Ha un sacco di progetti per quando sarà nella grande città ma la notizia della malattia della madre spazza via ogni desiderio, che diventa nullo davanti al dolore della perdita. Gli anni dell’università passano anonimi e solo l’opportunità di uno stage presso la JB Finance le permette, finalmente, di stabilirsi definitivamente a Milano. Sembra che tutto stia andando per il meglio, anche se la vita in città non è come immaginava. In un tranquillo pomeriggio di lavoro, però, arriva un’offerta irrinunciabile da parte del direttore del personale: diventare l’assistente di Arthur Blake, figlio del presidente della società. Penelope, piena d’entusiasmo, accetta di buon grado ma le cose non vanno come sperato. Arthur è burbero, indifferente e piuttosto riservato, e nonostante il suo innegabile fascino, la ragazza è insoddisfatta, relegata a fare da soprammobile in ufficio. I rapporti tra i due oscillano tra l’essere tesi, all’essere quasi inesistenti. Eppure quando Penelope lo scruta di nascosto sembra scorgere una tristezza simile alla sua. Possibile, allora, che l’atteggiamento di Arthur sia solo di facciata? A volte basta un attimo, un unico momento condiviso per riconoscersi e ritrovare un po’ se stessi. E forse, sarà proprio dentro a un abbraccio che Arthur e Penelope scopriranno di essere più simili di quanto pensano

Solo un minuto di Giovanna Mazzili

Titolo: Solo un minuto

Autore: Giovanna Mazzilli

Editore: Self-Publishing

Genere: Contemporary Romance, Friends to lovers, Second chance

Pagine: 470 circa

Formato: eBook e Cartaceo

Prezzo: € 0,99 eBook – € 13,00 Cartaceo

Data Cover Reveal: 17 MAGGIO 2022

Data di pubblicazione: 20 MAGGIO 2022

Narrazione: Prima persona, POV doppio

Finale: No cliffhanger

TRAMA:

Mason Harris è soddisfatto della sua vita. Ha una carriera ben avviata nei vigili del fuoco di San Francisco, degli amici su cui poter sempre contare e non gli mancano le donne con cui divertirsi. È un uomo che non teme il rischio, neanche quando si tratta di andare contro il suo stesso padre.

Durante una chiamata, incontra Jolene Perkins, una ex compagna di liceo che ricordava decisamente diversa. Adesso è sexy, magnetica e coraggiosa, e ne rimane folgorato. Lei ha una opinione negativa sul bel tenente e, anche se la connessione immediata che scatta tra loro destabilizza entrambi, non sembra intenzionata a lasciarsi coinvolgere, non con i ricordi del passato che riaffiorano ogni volta che i loro sguardi s’incrociano. Ma l’amore è come il fuoco, imprevedibile e pericoloso, e Mason se ne renderà conto quando Jolene s’insinuerà nel suo cuore. Sarà davvero pronto a lasciarsi andare? E lei riuscirà a perdonarlo?

A volte basta solo un minuto per cambiare il decorso di un incendio, ti ritrovi circondato dalle fiamme e incapace di trovare una soluzione per salvare te stesso e gli altri, ma è in quegli attimi che si misura il coraggio di un uomo.

Attenti al gatto! di John Yeoman e Quentin Blake (Il Castoro)

Anche se non li aveva mai visti, il mugnaio sapeva che i topi c’erano, perché vedeva le impronte e i sacchi rosicchiati, e sentiva le loro vocette cantare nel buio.
Un bel gattone soriano, centinaia di topolini e un burbero mugnaio sono i protagonisti di questa divertente e tenera storia. Tra avventure e disavventure, a trionfare sarà l’amicizia. (Testo in stampatello minuscolo) Età di lettura: da 6 anni.

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Attenti al gatto!” di John Yeoman e Quentin Blake. Un racconto molto carino per i bambini più piccoli.
Un gattone, centinaia di topolini e un burbero mugnaio sono i protagonisti di questa divertente e tenera storia. Tra avventure e disavventure a trionfare sarà l’amicizia.
Una storia divertente e di facile comprensione. Mia figlia di 7 anni ha letto questo libro diverse volte, ama molto la trama del racconto. Invece io ho apprezzato di più le illustrazioni: originali, ben definite e colorate perfettamente. Consiglio!

PUNTEGGIO 5/5

Dettagli prodotto

  • Editore ‏ : ‎ Il Castoro (29 gennaio 2014)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 32 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8880337785
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8880337782
  • Peso articolo ‏ : ‎ 100 g
  • Dimensioni ‏ : ‎ 14.9 x 0.5 x 19.8 cm

42.660 giorni di Valerio Bartolucci (Leucotea)


42.660 giorni
18,00 €
Emiliano, quando ha solo quattro anni, viene abbandonato dai genitori e, di lì a poco, vedrà allontanarsi anche tutto il resto della sua famiglia. Impiegherà tutte le sue energie nel tentativo di comprendere l’apparentemente inspiegabile deriva che ha determinato il corso degli eventi e della sua stessa vita. Intraprenderà un lungo viaggio toccando prima Parigi poi l’ Africa, ma soprattutto sarà un percorso dentro se stesso.
Un’interminabile partita a scacchi col suo passato alla ricerca delle sue radici e di una spiegazione a quella storia strana e assurda e tristissima che è stata la sua esistenza per comprendere in fondo che il bene più prezioso sono proprio tutti quei giorni che, perso nelle sue ricerche, si è dimenticato di vivere.

ACQUISTABILE: https://www.leucotea.it/store/product/42660-giorni

Enea e i ladri di sogni di Clelia Manfredi (Leucotea)

Enea e i ladri di sogni

15,70 €

A Dolcicolli nessuno sa cosa voglia dire sognare: tutti si adattano alla vita che il destino ha scelto per loro. Questo, però, a Enea non basta: lui vuole una vita diversa. Così, quando un vecchio mendicante gli svela dove può trovare quello che cerca, il ragazzo lo segue.

Aiutato da Cami supererà dubbi e pericoli, conoscerà Spiriti centenari; arriverà al cospetto dello Sciamano, un uomo enigmatico che gli svelerà il suo passato e il suo triste destino. Ma nascosto nella notte, il capo dei Prosciugatori tesse un piano per catturare Enea e dar fine alla carestia che attanaglia il suo popolo da secoli.

Perché il ragazzo è così importante? Cosa nascondono di speciale i suoi occhi color petrolio?

Ben presto Enea dovrà capire cosa è disposto a perdere per salvare le persone che ama.

ACQUISTABILE: https://www.leucotea.it/store/product/enea-e-i-ladri-di-sogni

Poesia per le mie figlie

Poesia alle mie figlie

Figlie mie,

siete la mia gioia,

siete la mia felicità,

siete il mio amore.

Figlie mie,

siete il mio orgoglio,

siete la mia passione,

siete la mia vittoria.

Arriverà il momento in cui non capirò le vostre scelte.

Capiterà che il vostro percorso sia diverso

dalle mie aspettative o dalle mie ambizioni.

Succederà che le vostre battaglie saranno sconfitte.

Però il mio amore per voi sarà immenso,

sarò dalla vostra parte come un angelo custode.

Vi sosterrò, vi aiuterò, non vi giudicherò,

vi rispetterò e vi porgerò sempre la mia mano.

Copyright Nadia Arnice

Le avventure di Tapy di Annarita e Giuseppe Pizzo (Literary Romance)

C’è un posto, in Piemonte, dove vive una vera comunità di animali perfettamente integrata con gli umani. Si chiama Fossano.
Qui risiede la famiglia di Tapy, avventuroso topino, ma anche l’astuta volpe Bernarda e Silvestro il coniglio. C’è poi il parrucchiere Tolo, rinomato esperto di pelo, e Clelio il montone dottore. Ma non solo! Quindi ecco Bettina, dolcissima bambina in procinto di festeggiare il suo tredicesimo compleanno alla fattoria, nell’attimo stesso in cui fa irruzione un’inaspettata faina!

ESTRATTO

Il topino Tapy viveva con la famiglia in una grande botte ai margini della città di Fossano, in Piemonte. La sua era un’abitazione modesta ma confortevole, con due uscite di sicurezza, oltre a un tappo che ne permetteva l’accesso; un’ampia cucina attrezzata, due camere da letto e una dispensa ben fornita.  

Un giorno, sentito il richiamo della foresta, disse tra sé: «Domani andrò a trovare il mio amico nel bosco.» La mattina, seguente, dunque, si alzò di buonora, pronto per l’avventura. Sbadigliò, si stiracchiò, e spostò il tappo della botte, guardando in alto: la giornata era splendida e il sole brillava nel cielo. Corse a bere una sorsata di latte fresco. Si pulì i baffi davanti allo specchio, controllando che i due dentoni fossero belli lucidi, quindi si mise in testa il cappellino blu e indossò il giubbetto rosso che aveva ricevuto in regalo al suo ultimo compleanno e che faceva risaltare il suo pelo grigio. Prese il bastone, si tirò dietro il tappo per sigillare casa e, saltellando sui due gradini dell’ingresso, s’avviò.

Cammina, cammina, prese un sentiero di campagna costellato di prati e alberi ombrosi.

Che bello correre! Che meraviglia saltare e sgranchirsi le zampe! Era davvero felice.

All’improvviso il cielo cominciò a oscurarsi e grosse nubi minacciose anticiparono un brutto temporale. In pochi minuti scese una pioggia fitta fitta e Tapy trovò riparo sotto un grosso fungo. Tremava dal freddo, era tutto zuppo e aveva le zampine bagnate: una burrasca simile non si era mai vista a memoria di topo!

Diario di Anne Frank (Newton Compton Editori)

Le parole della giovane Anne, così come ce le ha lasciate, hanno il potere dirompente di farci riflettere su quello che è stato uno dei capitoli più bui e strazianti della nostra storia. Anne nasce a Francoforte sul Meno nel 1929, da genitori di origine ebraica, a pochi anni di distanza dalla sorella Margot. Nel 1933, preoccupata per la politica razziale della Germania nazista, la famiglia si trasferisce ad Amsterdam. Quando anche l’Olanda viene occupata dall’esercito tedesco, per i Frank diventa sempre più complicato non farsi trovare durante i rastrellamenti. Il padre di Anne decide perciò di nascondersi insieme alla famiglia in un alloggio ricavato nel retro della sua fabbrica, accogliendo anche Hermann van Pels con la moglie e il figlio Peter e, poco dopo, il dentista Fritz Pfeffer. Nell’Alloggio segreto, Anne prosegue la stesura del suo diario personale (ricevuto in regalo il giorno del suo tredicesimo compleanno), come un epistolario indirizzato a un’amica immaginaria. Vi annota pensieri e riflessioni intime, racconta quello che accade ogni giorno: la paura della guerra, i suoi sentimenti per Peter, il conflitto con i genitori e il desiderio di diventare una scrittrice una volta tornata la pace. Purtroppo il 4 agosto del 1944, in seguito alla soffiata di un informatore fatta alla Sicherheitsdienst, la polizia tedesca di Amsterdam, il gruppo viene arrestato e deportato ad Auschwitz. Anne e la sorella Margot verranno poi trasferite a Bergen-Belsen, dove troveranno la morte tra il febbraio e il marzo dell’anno seguente. Uno dei capolavori di tutti i tempi, la più importante e incredibile testimonianza degli orrori delle persecuzioni naziste, torna nella sua versione autentica. L’Orrore visto con gli occhi di una ragazza che voleva solo vivere. «Non ci riesco a costruire tutto sulla morte, la povertà, la confusione, osservo il mondo e il modo in cui viene trasformato in un deserto, sento il rombo sempre più vicino, presto troverà anche noi, sento tutto il dolore di milioni di persone, ma poi guardo il cielo e so che tutto andrà bene, che questa spietatezza finirà e nel mondo torneranno la calma e la pace.». Introduzione di Paolo Di Paolo.

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Diario” di Anne Frank. Un racconto stupendo da leggere tutto in un fiato. Una storia che sembra lontana, invece è ancora attuale, se si pensa alle terribili guerre che continuano a imperversare in questo momento in Europa e in altri Paesi del Mondo. Le vittime sono persone innocenti che andrebbero tutelate e non uccise.
Anne nasce a Francoforte sul Meno nel 1929, da genitori di origine ebraica, a pochi anni di distanza dalla sorella Margot. Nel 1933, preoccupata per la politica razziale della Germania nazista, la famiglia si trasferisce ad Amsterdam. Quando anche l’Olanda viene occupata dall’esercito tedesco, per i Frank diventa sempre più complicato non farsi trovare durante i rastrellamenti. Il padre di Anne decide perciò di nascondersi insieme alla famiglia in un alloggio ricavato nel retro della sua fabbrica, accogliendo anche Hermann van Pels con la moglie e il figlio Peter e, poco dopo, il dentista Fritz Pfeffer. Nell’Alloggio segreto, Anne prosegue la stesura del suo diario personale. Purtroppo il 4 agosto del 1944, in seguito alla soffiata di un informatore fatta alla Sicherheitsdienst, la polizia tedesca di Amsterdam, il gruppo viene arrestato e deportato ad Auschwitz. Anne e la sorella Margot verranno poi trasferite a Bergen-Belsen, dove troveranno la morte tra il febbraio e il marzo dell’anno seguente.
Questo diario è un classico indiscusso che tutti dovrebbero leggere almeno una volta nella vita. Credo fermamente che solo con la conoscenza degli errori commessi in passato, si può cambiare il futuro. La guerra è il fallimento della società.

PUNTEGGIO 5/5


Dettagli prodotto
Editore ‏ : ‎ Newton Compton Editori; Unabridged edizione (4 gennaio 2016)
Lingua ‏ : ‎ Italiano
Copertina flessibile ‏ : ‎ 320 pagine
ISBN-10 ‏ : ‎ 8854186309
ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8854186309
Peso articolo ‏ : ‎ 340 g
Dimensioni ‏ : ‎ 12.3 x 3.2 x 20.3 cm
Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 23,139 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)n. 19 in Diari e taccuini
n. 67 in Diari, lettere e giornali (Libri)
n. 179 in Narrativa biografica

Un fidanzato in affitto di Serena Timossi (Blueberry Edizioni)

Titolo: Un fidanzato in affitto

Autrice: Serena Timossi

Genere: Romance Contemporaneo

Tipologia: Autoconclusivo

Uscita: 13 Maggio 2022

Prezzo: promo a 0,99 poi 2,69 euro

Casa Editrice: Blueberry Edizioni

Pagine: 343 circa

David Bright gestisce una società di organizzazione eventi di successo a New York, ha più soldi di quanti gliene occorrano e trascorre ogni notte con una donna diversa.

April Taylor è spregiudicata, ama divertirsi ed è in perenne equilibrio tra lavori occasionali e uomini che si rivelano un completo disastro.

David è ostacolato da un padre spietato, che lo vorrebbe sposato alla sensuale ereditiera Susan Forbes. April è assillata da una perfetta madre inglese che disapprova il suo anticonformismo.

Quando entrambi si troveranno a Londra, un equivoco li costringerà a recitare il ruolo di un’affiatata coppia di fidanzati. Peccato che tra loro sia stato odio a prima vista, nonostante un’attrazione difficile da contenere per due tipi così passionali e istintivi…

Un manager dagli occhi blu e una disoccupata che sogna di diventare illustratrice in viaggio verso la campagna inglese. Sembra l’inizio di una commedia romantica, anche se entrambi non conoscono l’amore e rifuggono dalle sue complicazioni.

Nell’atmosfera suggestiva delle Cotswolds, pirotecnica di New York e romantica di Londra, tra ambiziose acquisizioni societarie, battibecchi maliziosi, segreti familiari, voli spericolati e una sfilata decisamente folle, David e April dovranno fare i conti con la loro paura più grande: innamorarsi!

Lo strano caso del Dr.Jekyll e Mr.Hyde di Robert L. Stevenson (Rusconi Libri)

Questa creatura, che evocavo dalla mia stessa anima e mandavo in giro ad appagare le sue voglie, era un essere intersecante crudele è diabolico. Egocentrico in ogni sua azione e in ogni suo pensiero. 

Nella Londra fuligginosa di fine Ottocento si aggira un essere dall’aspetto ripugnante che commette crimini terribili per poi scomparire nel nulla. La sua identità è un mistero per tutti, tranne  che l’insospettabile Dr.Jekyll.  Il buon dottore pare conoscerlo molto bene e Sa che la sua comparsa ha a che vedere con certi esperimenti segreti che sta conducendo sullo sdoppiamento della personalità umana. 

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Lo strano caso del Dr.Jekyll e Mr.Hyde” di Robert Louis Stevenson. Un classico che non può mancare nella nostra libreria.
Nella Londra di fine Ottocento si aggira un essere dall’aspetto ripugnante che commette dei terribili crimini per poi scomparire nel nulla. La sua identità è un mistero per tutti, ad eccezione che per Dr.Jekyll.
Un romanzo breve, ma intenso e innovativo. L’autore tratta un argomento forte: lo sdoppiamento della personalità umana.

PUNTEGGIO 5/5

Robert L. Stevenson 


Nasce il 13 novembre 1850 a Edimburgo. 

Dal 1861 al 1866 studia all’Edimburg Academy. 

Nel 1867 frequenta la facoltà di Ingegneria dell’Università di Edimburgo. 

Nel 1871 abbandona Ingegneria e si iscrive a Giurisprudenza. 

Nel 1873 per problemi di salute viaggia nel Sud della Francia. 

Nel 1875 si laurea. 

Nel 1876 si innamora dell’americana Fanny Van de Grift Osbourbe. 

Nel 1879 raggiunge Fanny in California. 

Nel 1880 si sposano. 

Nel 1881 tornano in Scozia. 

Nel 1883  escono le opere l’isola del tesoro La freccia nera. 

Nel 1884 diventa amico di Henry James. 

Nel 1886 pubblica Lo strano caso del Dr.Jekyll e di Mr.Hyde. 

Nel 1887 si trasferisce negli Stati Uniti. 

Nel 1888 viaggia tra le isole del Pacifico. 

Nel 1889 dà alle stampe a Il signore di Ballantrae. 

Nel 1890 copra casa a Upolu, una delle Isole Samoa. Dai nativi è conosciuto come “Il cantastorie”. 

Nel 1894 muore il 3 dicembre a Vailima, sull’isola Upotu.


Dettagli prodotto

  • Editore ‏ : ‎ Rusconi Libri; Unabridged edizione (5 marzo 2020)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 88 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8818035363
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8818035360
  • Peso articolo ‏ : ‎ 140 g
  • Dimensioni ‏ : ‎ 13.5 x 0.7 x 19.5 cm

Da un attimo all’eternità di Alexandrea Weis (Delrai Edizioni)


Proprio non è possibile fidarsi di un uomo.
Heather non riesce ad affidare la sua vita agli altri, si dedica a ciò che ama con dedizione, al suo lavoro, all’equitazione, ma per niente al mondo affiderebbe se stessa a un essere umano di sesso maschile. Perciò quando Grant, il suo acerrimo rivale, le lancia il guanto di sfida e dimostra interesse nei suoi confronti, lei non riesce a resistere, ma non può fare a meno di credere e convincersi che sia qualcosa di momentaneo, perché ogni relazione finisce, ogni persona tradisce ciò che costruisce, se non fosse che lui è disposto a lottare e dimostrarle che non tutti gli uomini sono uguali, e che tiene veramente a ciò che loro hanno condiviso. Ma questo basterà a convincerla, oppure il suo cuore ormai si è chiuso alla possibilità del vero amore?

A ogni modo, Grant era diverso. Non era stato gentile né aveva seguito un determinato codice di condotta. Aveva preso ciò che voleva e, nel frattempo, le aveva dato ciò che lei aveva sempre desiderato. Quella consapevolezza la terrorizzava. Quando alla fine trovi ciò che hai sempre cercato, poi cosa fai? Quanto ci vuole prima di annoiarvi a vicenda? Come una catastrofe nucleare, le relazioni avevano una durata molto breve, almeno secondo l’esperienza di Heather. Quello che iniziava con un’esplosione di entusiasmo, col tempo finiva in un mucchio di cenere senza vita.

La Stagione del Duca di Thina Sulas

Titolo: La Stagione del Duca

Autore: Thina Sulas

Editore: Self Amazon

Genere: Regency, romance

Pov: 3° persona/passato

Prezzo ebook: € 2.99

Prezzo cartaceo: € 11.90

Data pubblicazione: 12 Maggio

Pagine: 200 circa

Serie: No

Autoconclusivo: sì

TRAMA:

Londra, 1809

L’inattesa dipartita del duca di Dorset ha investito il suo successore, Jasper, di oneri e onori.

Malgrado ciò, al termine del lutto, l’ombra di un affare più urgente sembra farsi strada. È giunto tempo per lui di prendere moglie: questo reclama la duchessa vedova che, spinta da intenti meno nobili, si presta, forse con eccessivo entusiasmo, a favorire i nuovi incontri del figlio.

Eppure il neo duca pare essere di vedute diverse…

Un viaggio inatteso, eppur desiderato, condurrà Jasper lontano da Londra e dalle pretese della nuova Stagione, ma tale espediente basterà a tenerlo fuori anche dai guai?

Nell’assolata cornice di Brighton, tra lieti ricordi e il profumo di mare, il destino mescolerà le carte in tavola, portando Miss Cooper, la più improbabile delle pretendenti, a scontrarsi con i piani del duca.

Estratti a volontà

Miss Cooper

Sarah Cooper era tutto quello che un uomo dell’alta società avrebbe definito, nel complesso, inelegante e lei non aveva alcuna intenzione di sforzarsi solo per dimostrare il contrario.

«… Non l’ho chiesto io, lo chaperon… Per quanto possa valere, passeggiavo benissimo anche da sola!»

«Caro Mr Walford…, vi scrivo con urgenza per accordare un incontro. Perdonate ancora una volta il carattere sconveniente della mia richiesta, ma devo parlarvi. Giacché non saranno possibili ulteriori scambi di corrispondenza, tenterò di fissare con questa lettera data e orario del nostro appuntamento, nella piena consapevolezza che qualsiasi imprevisto potrebbe influire sul suo buon esito. In tal caso, rinnoveremo l’impegno giorno dopo giorno fino al raggiungimento dello scopo. Vi attendo domani mattina alla spiaggia, all’altezza della rimessa barche, intorno alle 10. Una volta lì, non affannatevi a cercarmi. Sarò io a trovare voi. La vostra amica, Miss Sarah Cooper…»

«Lizzie ha solo tredici anni… È in quella fase in cui si ha bisogno di comprendere cosa sia davvero importante per una giovane donna e, di certo, imparare l’arte del ricamo o il francese non dovrebbe essere tra queste. Insomma, non per gente di umili origini come noi. Quelle si può mascherarle per un po’, ma nessuna rendita potrebbe mai cancellarle.»

«Non desidero sposarmi a un estraneo. Solo innamorarmi dell’uomo più giusto per me, anche fosse un modesto uomo di mare. Qualcuno che possa apprezzare di cuore la mia compagnia, senza alcun fine diverso da quello di creare insieme una famiglia.»

«Cosa volete da me? Cosa vorreste che vi dicessi e che facessi, perché non mi sono mai sentita tanto confusa come in questo istante» confessò con voce rauca, trattenendo ogni impulso di toccarlo. «Io… Io nemmeno conosco il vostro nome!»

Il Duca

«Sono le origini a fare la differenza. Questo mi ha detto. Sono le origini a determinare la persona. Non importa quanto appassionati possano sembrare i propri ideali o sentimenti. Quelle, a un certo punto, prenderanno il sopravvento» sentenziò come in preda ai postumi di una bevuta. «È una verità inoppugnabile, Walf. Si può forse asserire il contrario?»

«Miss Cooper…» Allungò una mano per sfiorare appena il braccio della ragazza. Gli occhi di Jasper erano grandi, affranti, desiderosi di qualcosa che si avvertiva nell’aria, certo, un sentimento che la ragazza pareva invece intenzionata a rinnegare. «Voi siete il più dolce, seducente, intelligente e cocciuto imprevisto contro il quale io mi sia mai imbattuto.»

Quella ragazza dal gran temperamento era solo la sua «Sarah» si arrischiò a dire per la seconda volta. «Sono stato uno stupido. Un inetto privo di cervello, un mendicante del buon senso. Merito il vostro disprezzo, tuttavia…». L’uomo deglutì e, di nuovo, le si avvicinò in cerca di un contatto.

Poteva avvertirne il calore irradiato dalla fronte. Una bellissima fronte… «Tuttavia, non sprecherò la sola occasione che mi resta in favore dell’orgoglio… Non getterò al vento questo presente, questo ora, qui e adesso, senza dirvi cosa provo davvero.»

Il Duca e Miss Cooper

Sciolse le mani dai remi, si voltò verso il viso del duca e lo guardò con occhi grandi e curiosi. Era bello, Mr Walford, e il blu delle sue iridi ricordava quello del mare. Ogni profumo emanato dalla sua pelle lei riusciva ad avvertirlo: sapeva di spezie e di oriente. Gli accarezzò la mascella squadrata, come ad assicurarsi che fosse reale, gli sorrise senza nascondersi e infine lo baciò, dapprima con tocchi cauti e leggeri, poi via via sempre più intensi e avvolgenti.

Jasper, con le mani tra quelle di Miss Cooper, assaporandone le labbra morbide e sapienti, sentì di trovarsi al posto giusto. Assecondò i propri istinti e si lasciò trasportare da quella corrente di sensazioni ed emozioni, libere e senza nome. Di certo le più sconvolgenti nei sensi che avesse mai percepito in vita sua: per una volta, viscere, cuore e mente parevano una cosa sola.

Jasper, che trovò in quel gesto la risposta ai suoi bisogni, non si oppose. Anzi, le sue mani grandi e forti la invitarono a continuare, e continuare ancora in quello speciale saluto, fino a quando il mantello di Miss Cooper lasciò spazio al desiderio dei suoi movimenti avvolgenti e il cappotto elegante del duca lo seguì, in favore di un contatto più intimo, talvolta prepotente, di un petto che chiede udienza all’altro; di un paio di gambe toniche che, senza obiettare, si lasciano toccare.

«Vostra Grazia, il piacere è tutto…»

Sarah ebbe un sussulto nell’attimo stesso in cui ne vide la figura. Mise a fuoco gli occhi blu, nascosti dal nero di quella maschera, e lì, nel momento forse più epico di questo storia, l’intreccio di sguardi che colse entrambi divenne prima un’emozione potente, capace di rendere vuota la sala affollata, e solo un attimo dopo un moto di angosciose domande da cui lei avrebbe voluto fuggire.

Canto del vuoto cavo di Francesca Innocenzi (Transeuropa)

SINOSSI – CANTO DEL VUOTO CAVO

Canto del vuoto cavo è una plaquette di 60 componimenti brevi, che adottano la metrica dello haiku e delle sue varianti; precisamente, 40 haiku doppi (6 versi) e 20 tanka (5 versi). Ma la metrica è un mero contenitore rispetto a svariate tematiche attinenti realtà umane; gli elementi naturali, tradizionalmente in rilievo nello haiku, restano sullo sfondo. L’unico tratto coerente con il genere è l’assenza della prima persona: si evita di dire io e noi e di utilizzare verbi alla prima persona singolare e plurale.

Il titolo, incentrato intorno al concetto di vuoto, intende portare l’attenzione sulla bivalenza insita nello stesso: vuoto come lacuna e mancanza, ma anche spazio fertile di nuove possibilità.

I vari componimenti possono essere letti come un itinerario in versi, che temporalmente si avvia al compimento dei quarant’anni: si susseguono immagini e ricordi di un vissuto recente o remoto, come pure riflessioni suscitate dalla pandemia e punti di vista sulla società in genere: nel dittico del dio estremo si propone la tematica dello sfruttamento nel mondo capitalista, mentre le tre elegie dell’uomo comune vertono sulle variegate forme della “banalità del male”.

Il mito occupa un posto di rilievo per la sua valenza universale, in grado di svelare l’umano di qualsiasi luogo e tempo. Nel trittico per Medea, in particolare, lo sguardo dell’altro si rivela essere una condanna, marchio del pregiudizio che colpisce inesorabilmente chi è «donna, straniera,/ pazza incantatrice».

Dal punto di vista lessicale, si rileva una tendenza alla sperimentazione, con l’utilizzo di vocaboli in diverse lingue: il tedesco, l’inglese, il francese, il latino, il greco antico; una trasversalità dei codici linguistici che insegue l’utopia di una lingua poetica, che comprenda tutte le lingue, per una comprensione profonda tra gli esseri umani.

Un angelo

Un angelo

Giorno di grande tristezza

un piccolo angelo è andato in cielo

ripenso al suo visino dolce e cedo;

mi sento come una bambola di pezza.

È un dolore ancestrale,

un bimbo non dovrebbe volare

vorrei che non fosse reale

le mie lacrime non riescono ad asciugare.

La rabbia mi assale,

a Dio vorrei gridare

non è giusto che sia stato così imparziale

è un colpo al mio cuore che non si può spiegare.

Copyright Nadia Arnice

Antony, vol.1 serie Anima Nera di Sylvia Kant

Titolo: Antony, vol.1 serie Anima Nera
Autore: Sylvia Kant
Editore: self publishing
Genere: contemporary romance, spy romance, dark romance, angst
Pov: 3° persona focalizzato
Prezzo ebook: € 1.99
Prezzo cartaceo: da definire
Data pubblicazione: maggio 2022
Pagine: 750
Serie: sì. ANIMA NERA
Antony (vol.1 serie Anima Nera): maggio 2022
Angela (vol. 2 serie Anima Nera): ottobre 2022
Anima Nera (vol. 3 serie Anima Nera): marzo 2023

Sinossi:
Fascino, mistero, bellezza ultraterrena, raffinate doti amatorie, fanno di Antony Barker il gigolò più ambito del jet set newyorkese. Algido, determinato e completamente amorale, soddisfa qualsiasi richiesta dei suoi facoltosi clienti, anche la più perversa, purché ben pagato.
Timida, modesta, introversa, Angela Palmieri accetta di partecipare a uno stage di sei mesi nella sede della Norton&Faulk di New York. Diventata, ben presto la preferita del presidente Rachel Norton, si ritrova però a navigare in acque pericolose, torbide e oscure, in cui brilla una luce soltanto: quella dell’amore.

Estratto: Angela adora andare in moto. Anche perché così, ha una scusa valida per stringersi a lui. La brezza tiepida della sera le sfiora il viso e le spettina i capelli. Antony ferma la corsa davanti al cinema all’aperto della cittadina alla cui fiera avevano partecipato due settimane prima. Vi proiettano un vecchio film che ha già visto innumerevoli volte: American Gigolò. Notato il titolo, Angela non riesce a trattenere una risata.
«Ti erudisco». Antony abbozza un sorriso ironico, poi, non appena spente le luci, le passa un braccio attorno alle spalle, come fossero una coppietta qualsiasi, dopo averla coperta col proprio giubbotto di pelle. «Meglio?», le sussurra all’orecchio.
«Molto meglio», Angela non riesce a nascondere l’intenso piacere che prova a sentirsi coccolata da lui. Non dovrebbe, non vorrebbe provare tutte quelle sensazioni pericolose, soprattutto per un uomo tanto complicato, ma non riesce a farne a meno. Con nessuno, mai, si è sentita così a proprio agio, come fosse nata soltanto per stare sotto quel braccio rassicurante.

Biografia: Di origine romana, Sylvia Kant nasce come autrice di narrativa ed esordisce nel genere rosa nel 2014, pubblicando “self” il suo primo romanzo, “Antony”.
Nel 2015, i diritti dello stesso vengono acquisiti dalla casa editrice Newton Compton, che pubblicherà il libro col titolo di “Prova ad amarmi”.

Neve d’Aprile di Silvestra Sorbera

TITOLO: Neve d’Aprile

SERIE: Commissario Livia

VOLUME: 6

LA SERIE:

Commissario Livia – La prima indagine I fiori rubati Castelli di sabbia Le quattro stagioni del Commissario Livia Ciccannina Neve d’Aprile

PAGINE: 275

PREZZO: 0,95 (ebook) 6,99 (cartaceo)

GENERE: Giallo

È uscito il nuovo romanzo della giornalista e scrittrice Silvestra Sorbera, il sesto della serie “Commissario Livia” dal titolo Neve d’Aprile

SINOSSI

In questa nuova indagine il commissario Livia e i suoi uomini avranno a che fare con qualcuno che tira le fila nella tranquilla Porto Scogliera annoiata e silente nel pieno della pandemia. Livia insegue il suo intuito che la porterà a scoperchiare un sistema ben oleato e pronto a delinquere senza guardare in faccia nessuno. Non mancheranno i problemi quotidiani con Gabriele che cercherà di trovare il bandolo della matassa nella quale Livia si è aggrovigliata da sola. Tra problemi familiari, indagini a cascata e sensi di colpa Livia si troverà di fronte a un puzzle tutto da costruire.

BIOGRAFIA AUTRICE

Silvestra Sorbera

Classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Per la serie “Il commissario Livia” ha pubblicato il racconto lungo “La prima indagine” (tradotto in russo), il romanzo “I fiori rubati”, “Castelli di sabbia”, “Le quattro stagioni del Commissario Livia” e “Ciccannina”. I romanzi della serie sul commissario Livia sono stati oggetto di studio da parte di diverse

Università straniere. Nello specifico la dottoressa Maria Donata Tirone ha scritto diversi saggi sulle nuove scrittrici italiane, sui personaggi femminili e le donne poliziotto scritte da penne rosa. Nel 2019 la serie del commissario Livia è stata oggetto di studio all’interno del congresso: “Scrittrici italiane inedite nella querella femminile: traduzioni in altre lingue, prospettive e bilanci”.

Per la serie “Simone e la rana” ha scritto nel 2013 la favola “Simone e la rana: viaggio nel bosco magico”, nel 2017 “Simone e la rana: viaggio nel castello stregato” e nel 2018 “Simone e la rana: Viaggio tra i pianeti”. Tutte le favole sono state realizzate con la collaborazione del figlio Simone, classe 2011 e inserite all’interno di alcuni siti a stampo montessoriano.

Nel 2013 pubblica il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction” testo che riprende in parte la tesi di laurea precedente pubblicata sul sito ufficiale dell’autore Andrea Camilleri.

Nel 2018 il saggio “L’Allieva tra letteratura e fiction”.

Nel 2014 pubblica i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera”.

Nel 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio” e il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 20218 la commedia romantica “Numeri, amore & Guai”.

Nel 2019 il romance “Un errore perfetto”, nel 2020 “Più che amici”. Nel 2021 una raccolta di racconti con la casa editrice Blitos e il romanzo “Martina”.

Con la collega Mariantonietta Barbara scrive i romanzi “Amiche per caso”, “10 ragazzi per me” e “Un cuore ballerino”.

Ha vinto per ben tre volto il concorso “Racconti dal Piemonte” organizzato dalla casa editrice Historica, nel 2004 ha vinto il primo premio per un concorso avente come tema l’amore e ha partecipato alla realizzazione dell’antologia Veglia

i cui proventi sono stati devoluti a delle associazione benefiche che si sono occupate della ricostruzione di Amatrice dopo il terremoto del 2016.

Scrive per diversi giornali online occupandosi di donne e cultura, ama la cucina con grande gusto per il palato e disgusto per gli occhi.

Un marito paziente e due figli intraprendenti che si chiamano come i protagonisti dei suoi libri principali le riempiono le giornate fornendole la giusta dose di antistress.

Win Shot di Ingri Rivi

Sinossi

Un incontro burrascoso.Due ragazzi che nascondono un segreto.E il destino pronto a sferrare i suoi soliti tiri mancini. Un tiro mancino che per Ginevra porta il nome di Daniel. Lui è il leader indiscusso della squadra di basket, irritante, con modi arroganti, presuntuoso e anche… anche sfacciatamente bello. Proprio un privilegiato, cosa che invece Ginevra non può dire di sé. Lei è abituata a scappare, a celarsi dietro taglie di maglioni troppo grandi a mascherare il suo aspetto. Durante il loro primo incontro volano scintille e battute al vetriolo .Non si sopportano e non fanno niente per nasconderlo. Ma questo sentimento di odio non può durare per sempre, o forse sì? E se a distanza di dieci anni dal loro incontro-scontro, Ginevra si ritrovasse di nuovo ad avere a che fare con Daniel, e lui non la riconoscesse? La sincerità può essere un’arma se usata con imprudenza e Ginevra prende in fretta la sua decisione: non può svelargli la sua identità. “Non ho ancora capito se sei brava a mascherare i tuoi sentimenti o sei brava a fingere che non esistano.” “Sono brava a complicare le cose all’apparenza semplici.”

Dettagli del libro:sport romance autoconclusivouscirà in Amazon e Kindle Unltimitedcartaceo € 12,00 ed ebook € 0,99

Torbide Passioni di Nora Roberts (One Edizioni)

Bodine Longbow da sempre adora alzarsi alle prime luci del mattino. Direttrice di un meraviglioso resort di famiglia nel Montana, è assorbita da mille impegni lavorativi e non ha certo tempo per pensare all’amore… almeno fino a quando non incontra Callen Skinner. Appena tornato in città, Callen è una sua vecchia fiamma dei tempi della scuola e ora, uomo maturo e affascinante, potrebbe forse farle cambiare idea sulle relazioni sentimentali. Quando però il cadavere di una giovane donna viene ritrovato all’interno del resort e Callen finisce nella lista dei sospettati, tutto prende una piega inattesa. La tragedia che ha colpito la famiglia di Bodine la catapulta indietro nel tempo, fino alla misteriosa scomparsa di sua zia Alice avvenuta venticinque anni prima… E se tra questo evento e il cadavere rinvenuto nel resort ci fosse un collegamento? Le indagini procedono a ritmo serrato, e sebbene le accuse e gli indizi sembrino convergere proprio su Callen, Bodine decide di fidarsi ciecamente di lui e di stargli accanto. Ma per salvare il loro futuro insieme, prima che sia troppo tardi, i due amanti dovranno rincorrere con determinazione una verità che pare volergli sfuggire…

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Torbide Passioni” di Nora Roberts. Un romanzo lungo, tuttavia la storia è scorrevole e non impegnativa.
Bodine Longbow è assorbita da una moltitudine di impegni lavorativi, lei è la direttrice di un celebre resort del Montana. Purtroppo un giorno viene rinvenuto un cadavere all’interno dell’albergo, c’è stato un brutale omicidio che porterà la protagonista a fare i conti con il passato della sua famiglia.
L’autrice è rinomata per scrivere soprattutto libri rosa/romance, quindi ero un po’ indecisa se acquistare o meno il suo romanzo, io non amo molto questo genere letterario. Però “Torbide passioni” è stato una vera rivelazione in quanto è un thriller con un retroscena di romanzo d’amore.  Nora Roberts ha un modo di scrivere creativo e sono restata affascinata dalle descrizioni dei personaggi e dei luoghi. Torbide Passioni è un romanzo bello, ricco di suspense ed emozionante. Peccato per la traduzione non perfetta e con diversi errori. 

PUNTEGGIO: 4/5

Nora Roberts 

(immagine presa da QUI )


Con più di 450 milioni di copie vendute, Nora Roberts è una delle autrici più amate al mondo. La sua carriera è disseminata di premi letterali e riconoscimenti ufficiali. 
Di questa poliedrica scrittrice sono stati pubblicati Boonsboro Hotel, Il quartetto della sposa, L’amore ritrovato, Un’ombra del passato, Il mistero del lago, Due vite in gioco, Luci d’inverno, Uno dono prezioso, Un amore pericoloso, Le parole infinite e I segreti della casa sul mare. Per la collana Timecrime sono invece usciti Il testimone, Il collezionista e Ossessione e, sotto lo pseudonimo J.D.Robb Codice Cinque e Cerimonia di morte, che fanno parte della fortunatissima serie  In Death.


Dettagli prodotto

  • Editore ‏ : ‎ Fanucci (6 luglio 2020)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 544 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8834736915
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8834736913
  • Peso articolo ‏ : ‎ 480 g
  • Dimensioni ‏ : ‎ 12.9 x 4.1 x 17.6 cm

Aforisma della Domenica

Tutti i libri sono raccolte di geroglifici, collezioni di caratteri sacri e assemblaggi di icone e di emblemi che compongono una cifra dalla combinazione inestricabile, che ogni lettore a sua volta tenta di ricomporre secondo la chiave di un codice diverso e di una mitologia reinventata.
(Jean-Luc Nancy)

BUONA FESTA DELLA MAMMA ❤️🌺🌸

Le streghe della Tessaglia di Alessandra Leonardi (Delos Digital)

Le streghe della Tessaglia

di Alessandra Leonardi

Fantasy – Racconto lungo

Collana a cura di Monica Serra

La disputa tra il dovere e il cuore è più dolorosa di cento ferite in battaglia.

Grecia, V sec. a.C.

Un uomo si risveglia in un prato. Non ricorda chi sia, né da dove venga. Con sé ha una borsa con una sfera, un pugnale, una coppa e un mantello. Incontra una giovane che lo conduce in un villaggio abitato solo da donne, adoratrici della dea Hecate. L’uomo inizia ad avere dei ricordi del suo passato: un Santuario, un campo di battaglia pieno di cadaveri, un luogo oscuro e freddo. Demetrio, questo il suo nome, comprende di avere una missione, tuttavia ormai si sente legato a quel villaggio e alla dolce fanciulla che lo accudisce e lo rende felice.

Ma il misterioso rituale dell’equinozio di autunno è alle porte.

L’AUTRICE

Alessandra Leonardi, romana, classe ’69, ha effettuato studi classici. Ha molti e vari interessi, come il cinema, le serie tv e i fumetti.

Scrive articoli per alcuni siti online e ha un blog, Infiniti universi fantastici.

Ha pubblicato nel dicembre 2017 il fantasy La fine del Tempo, la fine del Mondo edito dalla Collana Starlight, a giugno 2018 Oracoli, antologia fantasy-storica sulla divinazione nel mondo antico, edita da Nps edizioni, Il nome segreto, dicembre 2018, romanzo per bambini e ragazzi edito da Arpeggio Libero, Cinisca di Sparta, romanzo storico edito da Montag.

Numerosi racconti di vario genere e alcune poesie sono stati pubblicati in diverse antologie.

Si è classificata terza al Concorso internazionale Napoli Cultural Classic del 2016 nella sezione Nanoracconti con Effetto domino, contenuto nell’antologia Tutte le storie del mondo.

INDICE DEL LIBRO

· Capitolo 1

· Capitolo 2

· Capitolo 3

EDIZIONE EBOOK

Data di uscita: 26 aprile 2022

Editore: Delos Digital srl

Collana: Fantasy Tales n. 78

Pagine (stimate): 30

Formati: epub, kindle

Prezzo: Euro 1,99

Tutte le informazioni: https://delos.digital/9788825420203/le-streghe-della-tessaglia

Su Amazon: https://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss?url=search-alias%3Ddigital-text&field-keywords=9788825420203&tag=fantascienzac-21

ISBN: 9788825420203

Visita Delos Digital: sul web https://delos.digital – su Facebook https://www.facebook.com/delosbooks/ – su Twitter https://twitter.com/DelosBooks

Scrivi a Delos Digital: lettori staff@delosdigital.it – giornalisti comunicazione@delosdigital.it

Pubblica con Delos Digital: https://delos.digital/pubblica

La Ragazza delle Arance di Jostein Gaarder (Longanesi)

Georg Røed ha quindici anni e conduce una vita tranquilla, come la maggior parte dei suoi coetanei. Ma un giorno trova una lettera che suo padre gli aveva scritto prima di morire e che aveva poi nascosto, affinché il figlio la potesse trovare una volta grande. In questa lettera il padre, Jan Olav, racconta la storia della “ragazza delle arance”, una giovane con un sacchetto di arance incontrata un giorno per caso su un tram di Oslo e subito persa. Per Jan è un colpo di fulmine. Georg si appassiona a questo racconto, che si accorge riguardarlo molto da vicino e che pian piano gli svela ciò che è accaduto prima della sua nascita; un racconto attraverso il quale la voce del padre lo raggiunge da lontano facendolo riflettere sul senso della vita.

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del mio libro preferito “La Ragazza delle Arance” di Jostein Gaarder. Un romanzo che ho amato intensamente dalla prima all’ultima pagina.
Ho ricevuto in regalo questo libro tanti anni fa. È un romanzo delizioso e dolcissimo, credo di averlo letto una decina di volte da quando l’ho ricevuto. La storia è emozionante.
George è un ragazzo tranquillo con una vita normale, finché un giorno trova una lettera di suo padre che gli ha scritto prima di morire. Il genitore gli racconta la storia della “Ragazza delle Arance”.

Una storia d’amore unica, ricercata e voluta. Una profonda riflessione sulla durata della vita e sul senso vero e proprio dell’esistenza. Bellissimo! Consiglio!

PUNTEGGIO: 5/5

Jostein Gaarder 

(immagine presa QUI )

Nato a Oslo nel 1952, dopo aver studiato filosofia, teologia e letteratura, ha insegnato filosofia per dieci anni. Ha esordito come scrittore nel 1986, e ben presto è diventato uno degli autori più noti del suo Paese. Con Il mondo di Sofia ha raggiunto il successo internazionale. Apparso in Norvegia nel 1991, il romanzo ha occupato per molto tempo i primi posti nelle classifiche dei bestseller in Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna, Stati Uniti e Italia dove ha anche conquistato il Premio Bancarella nel 1995. In seguito Gaarder ha confermato di essere uno degli scrittori europei più amati con L’enigma del solitario, Il viaggio di Elisabet, Vita brevis, In uno specchio, in un enigma e Maya, tutti pubblicati da Longanesi. Presso Salani sono apparsi C’è nessuno?, Che cosa c’è dietro le stelle? e, con Kaus Hagerup, Lilli de Libris e la biblioteca magica. 


Dettagli prodotto

  • Editore ‏ : ‎ TEA; 2° edizione (18 marzo 2021)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 208 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8850259786
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8850259786
  • Peso articolo ‏ : ‎ 240 g
  • Dimensioni ‏ : ‎ 20.6 x 1.8 x 13.6 cm